05

Oct

I NUOVI DISPOSITIVI DI SICUREZZA DI TOYOTA MATERIAL HANDLING

05/10/2016

Il tema della sicurezza è molto importante per le aziende che si occupano di logistica, per questo motivo Toyota ha recentemente aggiornato le proprie soluzioni per migliorare la sicurezza all’interno dei magazzini.




“Think Safety Think Toyota - soluzioni per la sicurezza nel magazzino” non è solo uno slogan ma uno dei principi cardine dell’azienda, che ha fatto del miglioramento continuo un punto di forza e un impegno costante anche nei confronti dei propri rivenditori.



Il lavoro portato avanti da TMHIT è stato quello di sviluppare una serie di dispositivi tecnologicamente avanzati da applicare ai propri prodotti per minimizzare il numero di incidenti e migliorare l’interazione uomo - macchina. Sono dispositivi che offrono indicazioni precise sullo stato e l’operatività di ogni singolo veicolo oltre a misurare le prestazioni dei carrellisti e la produttività delle attività di movimentazione.

Ecco alcuni esempi delle novità introdotte:

I Site = consente di avere indicazioni precise sullo stato e l’operatività di ogni veicolo

Anticollision = rileva la presenza di uomini e mezzi in pericolo, attivando degli allarmi il cui raggio di copertura varia in proporzione alla velocità del veicolo e allo spazio necessario all’arresto.

Zoning = consiste nell’applicazione di un tag RFID sui mezzi per gestire in tempo reale i suoi spostamenti

Zoning + = garantisce un aggiornamento continuo sulla presenza di veicoli e persone all’interno di un’area specifica

Spot-me = consiste in un kit di sensori infrarossi associati ad unità di luci a led che attivano segnali di allarmi luminosi al passaggio di un veicolo o di una persona

Blue Light/Red Light = fasci di luce proiettati a terra per avvertire i pedoni del sopraggiungere di un carrello elevatore