Loading...

PRODOTTI

Carrelli elevatori
Carrelli elevatori ARMANNI
Batterie e raddrizzatori
Scaffalature Industriali e software gestionali
Magazzini verticali
Soluzioni in pvc
Piattaforme elevatrici
  • Piattaforme Manitou
  • Piattaforme Elevah
Articoli per la sicurezza e segnaletica per magazzino
Soluzioni personalizzate
Attrezzature per carrelli

Certificazione ASEC: Toyota riconosce l’eccellenza Cami2

25 Mar 2013

Approfondimento news

Toyota Material Handling Italia rilascia a Cami2 la certificazione A.S.E.C. (After Sales Service Evaluation & Certification) come riconoscimento per l’instancabile impegno nel graduale perfezionamento dei servizi e dell’ambiente di lavoro. L’attestato, molto ambito da tutti i partner mondiali del gruppo giapponese, dimostra il raggiungimento dei seguenti risultati:

  • implementazione e attivazione di un programma informatico gestionale per la logistica interna in grado di gestire le operazioni di carico e scarico dei materiali e capace inoltre di ottimizzare il flusso dei ricambi dal magazzino ai furgoni-depositi;
  • avvio della redazione di un inventario per la schedatura e il monitoraggio di tutti i materiali;
  • ridefinizione delle procedure di verifica e controllo degli ordini;
  • fissazione di obiettivi intermedi e/o primari per una migliore programmazione e ripartizione delle attività tra i gruppi di lavoro;
  • inserimento degli obiettivi service nel riesame 2012/2013 per un’ulteriore implementazione delle certificazione ISO;
  • ridefinizione della gestione dell’officina e dei relativi strumenti per una migliore efficienza.

Vediamo più da vicino i vantaggi per i clienti. Le officine certificate ASEC garantiscono:

  • servizi e metodologie gestionali uniformi,
  • strutture organizzative chiare ed efficienti,
  • processi e procedure omogenee,
  • risorse umane proattive,
  • efficienza di erogazione.

ASEC si ispira alla dottrina kaizen, che ha da sempre animato l’azione di Toyota. Questa metolodogia di lavoro è prima di tutto una filosofia di vita, che trasforma il coinvolgimento di tutti i collaboratori e il miglioramento per gradi in un valore aggiunto. Secondo il kaizen, ogni collaboratore è membro della squadra e non un mero ingranaggio della macchina produttiva. Quindi ciascuno, in base alle proprie abilità , conoscenze, ruolo ed esperienza, è incoraggiato a riportare eventuali criticità e soluzioni agli altri. In questo modo tutto lo staff, dalla produzione alla direzione, viene responsabilizzato e motivato.

Risultati: una migliore qualità e soddisfazione del cliente.